Allergie ai gatti

Categoria: News
Pubblicato Lunedì, 06 Gennaio 2014 16:31
Scritto da Massi di Liuba
Visite: 3186

GATTI SIBERIANI IPOALLERGENICI

Cosa c'è di vero e di utile? La mia esperienza di felice allergico ai gatti.

Non so tutto delle allergie, in particolare dell'allergia ai felini. E chi, come me, è un allergico sa che - anche per i medici - le allergie sono in realtà un bel rompicapo...

misha con meBella combinazione: grande allergico e grande appassionato. Ho sempre amato i gatti, sin da bambino, e ne ho sempre avuti finché improvvisamente mi sono trovato ad esserne allergico. Rinite e congiuntivite (starnuti ed irritazione agli occhi) e perfino asma. Una volta uscito da casa dei miei genitori ho dovuto rinunciare alla compagnia degli amici mici. Allergia potente: spesso percepisco la presenza di un gatto in un'abitazione in pochissimi minuti, quasi sull'uscio!
Poi una traccia su internet, un forum, i Gatti Siberiani. Una speranza? Mi sono avvicinato al mondo di questa razza con le grandi aspettative dell'illuso: bassissima secrezione di proteina FEL D1, alcuni li definiscono "i gatti anallergici". La mia passione e la spinta (irresistibile) di due bimbe che mi chiedono un cucciolo, e via: vediamo se si può fare.

Primo approccio. Esploro la possibilità, entro in un appartamento abitato da tre gatti adulti Siberiani. Me li spupazzo, voglio spingere l'assorbimento di allergeni al limite! Sul momento niente, forse ci siamo. Ma sulla strada del ritorno... I sintomi ci... Etciù... ci sono, eccome. Illusione e disillusione, una bella doccia fredda per tutta la famiglia (ed io il colpevole!!). Passano i mesi, cerco di informarmi ancora di più. Tutto è soggettivo, pare. Dipende dal soggetto (dal gatto) ma anche dal soggetto (quello a due zampe). Ci riprovo. Alcune avventure e disavventure mi portano a contatto con vari gatti SIB e padroni di gatti SIB, con i loro allergeni più o meno potenti, le loro esperienze e le loro teorie. Ora che vivo in un allevamento amatoriale di Gatti Siberiani sono finalmente titolato ad avere anche la mia, di teoria! Ho una formazione scientifica ma non sono un medico. Il mio approccio sarà quindi forse un pò pragmatico ma si basa su un mix di formazione, informazione, ascolto ed esperienza, per quello che vale. Vorrebbe essere soprattutto un punto di vista utile agli allergici.

Informazioni: i gatti Siberiani in tutte le loro varietà sono predisposti geneticamente ad una minor secrezione di FEL D1. Un SIB o un NEM di dinastia certificata (pedigree ecc.) ha quindi ottime probabilità di avere, nella saliva, una quantità minore di proteina FEL D1 rispetto agli altri gatti, e di conseguenza concentrazioni minori sul pelo (che si lecca) e nell'ambiente che abita. La FEL D1 per intenderci è la principale responsabile delle allergie (l'allergene, appunto). Bella notizia. Ma quanta proteina in meno? Ho letto di test che mostrano quantità decisamente inferiori, ma dipende dal gatto (e i gatti riproduttori adulti ne hanno comunque di più) eppoi ovviamente dipende da quanta l'allergico ne riesce a sopportare prima di entrare in crisi, perciò dipende anche dall'allergico. Tutto qui? Per niente. Vengo a sapere che si può essere allergici ad una lunga lista di sostanze e che, correlate ai gatti, qualcuno ne ha contate fino a 30 (molte delle quali in comune con altri animali). Caspita. Quando sono risultato allergico al gatto sul report c'era solo una casellina relativa al gatto: "Gatto".

Tabella sintomi e luoghi

Differenti allergeni, differenti sintomi? La FEL D1 è la responsabile, per i soggetti allergici, di attacchi violenti di rinite e congiuntivite. I Gatti Siberiani ne producono meno? Probabilmente. I miei? Direi proprio di si, pare molto meno: i miei giochi e le coccole con Gama e Misha sono prolungati e frequenti, e senza problemi di rinite o congiuntivite. I cuccioli erediteranno quindi con ogni probabilità la fortunata caratteristica. Ma la teoria va conclusa. Il mio "spettro allergico" è evidentemente molto ampio ed abbraccia anche allergeni, oltre alla FEL D1 non correlati alla specifica razza felina - Siberiano o non Siberiano. Mah. Fatto sta che io, soggetto asmatico sin da bambino e periodicamente soggetto ai sintomi (stagionali e non) devo, anche nella convivenza con questi micioni speciali, tenere sotto controllo la cosa: se sei fortemente allergico ai felini (e magari non solo), molti Siberiani saranno compatibili con la tua passione per i gatti, ma non abbassare la guardia! I possibili allergeni sono molti ed i loro effetti si possono sommare.

tabella asma e stile di vitaQuindi il risultato pratico:
I Gatti Siberiani, ed in particolare alcuni, sono semplicemente l'unico possibile accesso ad una convivenza che ti sarebbe proibita con gatti di altre razze. Alcune accortezze e il tuo amore per questi batuffoloni fanno il resto:

EDIT: La nostra piccola statistica. Ad oggi 5 visitatori allergici di cui

- 1 ha avuto una reazione non trascurabile ed ha deciso di non proseguire con l'adozione;

- 1 ha avuto una reazione molto lieve ed ha deciso di proseguire con l'adozione;

- 3 visitatori allergici non hanno avuto alcuna reazione.

Questo contributo non vuole essere un riferimento scientifico né sostituirsi ad articoli medici accreditati. E' solo la sintesi di un percorso personale di esperienza, logica ed empirismo. Cercherò di aggiornare questo articolo nello stesso spirito con informazioni, testimonianze ed esperienze in cui dovessi imbattermi, promesso!

Tabelle estratte da "The Internet Journal of Epidemiology ISSN: 1540-2614"